Sul carattere di specialità della procura per il ricorso in Cassazione (Cass., Sez. II, 30 marzo 2012, n. 5155)

File allegati:

Con la sentenza in commento, i giudici di legittimità confermano il principio di diritto sancito dall’art. 365 c.p.c., che riconosce, in modo espresso, carattere di specialità alla procura rilasciata al legale per patrocinare il ricorso in Cassazione. Ne discende che la suddetta procura, perché sia riconosciuta speciale, deve essere rilasciata successivamente alla data del provvedimento impugnato davanti al Giudice di terzo grado. Tale prescrizione, coerente peraltro col principio del giusto processo, trova fondamento, come statuito nella sentenza che ci occupa, “nell’esigenza di assicurare la certezza giuridica della riferibilità dell’attività svolta dal difensore al titolare della posizione sostanziale controversa”.

a cura di Lapo Mariani

I commenti sono chiusi.