Il compenso professionale dell’avvocato che ha assistito una parte nella procedura di mediazione obbligatoria può essere posto a carico dello Stato (Trib. di Firenze, II Sez., Decreto, Dott.ssa Breggia, 13 dicembre 2016)

Il Tribunale di Firenze, nel pronunciarsi sulla questione se il compenso professionale dell’avvocato che ha assistito una parte nella procedura di mediazione obbligatoria possa essere posto a carico dello Stato, conferma il proprio orientamento favorevole. Nel fare questo, il Tribunale precisa che il compenso professionale dell’avvocato può essere posto a carico dello Stato, laddove l’istanza proposta contenesse specificatamente la richiesta che l’ammissione al patrocinio riguardasse anche la mediazione obbligatoria.

A cura di Raffaella Bianconi

 

I commenti sono chiusi.