Sulla notifica degli atti a mezzo pec (Cass., Sez. Lav., Ord., 31 ottobre 2019, n. 28105)

File allegati:

Nell’ordinanza in commento la Suprema Corte di Cassazione ribadisce che, stante l’introduzione della PEC quale strumento utile per le notifiche degli atti da parte degli avvocati autorizzati, la notifica a mezzo pec della sentenza (in questo caso della sentenza d’Appello) fa decorrere il termine breve di sessanta giorni per impugnare il provvedimento stesso ai sensi dell’art. 325, comma 2, c.p.c.

A cura di Silvia Ammannati

I commenti sono chiusi.