Sulla solidarietà passiva delle parti (Cass., Sez. II, 8 gennaio 2018, n. 184)

File allegati:

Con l’ordinanza in commento, la Seconda Sezione Civile della Corte di Cassazione è tornata a decidere in materia di solidarietà passiva delle parti, ex art. 68 del Regio Decreto 1578/1933.
Gli Ermellini confermando il principio di diritto secondo il quale quando le parti transano una vertenza giudiziaria, queste sono sempre tenute, solidalmente tra loro, al pagamento degli onorari degli avvocati, affrontano anche la particolare fattispecie oggetto della loro indagine e ritengono che, tale solidarietà debba operare anche nel caso in cui l’accordo transattivo sia stato stipulato con o senza l’intervento del giudice o l’ausilio dei rispettivi procuratori ed anche quando, come nella caso in esame, sia stata solamente abbandonata la causa dal ruolo o si sia rinunciato agli atti del giudizio.

A cura di Lapo Mariani

I commenti sono chiusi.