Archivio Pareri del Consiglio

 
Avvocato: è legittima e non sanzionabile ai sensi della l.n. 247/2012 e del codice deontologico forense la condotta dell’avvocato consigliere dell’ordine che assuma una difesa davanti al consiglio di disciplina del distretto al quale appartiene il consiglio dell’ordine del quale egli fa parte.

È stato chiesto rendersi parere in merito alla portata del parere reso dal Consiglio Nazionale … [leggi]

 
Avvocato: il deposito fiduciario presso il legale

Viene richiesto a questo Consiglio un parere in merito ad eventuali violazioni deontologiche che dovessero … [leggi]

 
Avvocato: la corrispondenza tra legali qualificata come riservata personale

Viene richiesto a questo Consiglio un parere in merito al seguente caso: “nell’interesse di un … [leggi]

 
Avvocato: l’attività di consulenza gratuita è compatibile con lo svolgimento della professione di avvocato e non viola norme deontologiche se non configura un’ipotesi di accaparramento di clientela di cui all’art. 37 c.d.f.

È stato richiesto parere riguardo alla possibilità per un avvocato, socio di una associazione di … [leggi]

 
Avvocato: può legittimamente rifiutarsi di consegnare, anche all’Autorità giudiziaria, documenti rilevanti e di testimoniare su fatti per i quali può e deve opporre il segreto professionale, essendo a ciò legittimato e obbligato non solo dal codice deontologico della propria professione ma anche dall’art. 6 della l. 247/2012

È stato richiesto parere riguardo alla sussistenza di un dovere deontologico dell’avvocato a consegnare copia … [leggi]

 
Avvocato: la dicitura “legale esperto in materia di …” viola gli artt.17 e 35 c.d.f. in quanto autocelebrativa, suggestiva ed in alcun modo verificabile da parte della clientela con potenziali effetti ingannevoli nei confronti della medesima; la dicitura corretta è “legale specialista” a condizione che ricorrano i requisiti di cui all’art. 9 L. 247/2012

È stato richiesto parere riguardo alla possibilità di inserire nel sito di un ordine professionale … [leggi]

 
Avvocato: il divieto di assunzione di incarichi contro una parte già assistita nel caso in cui l’assistenza riguardi un coniuge o convivente more uxorio contro l’altro dopo averli assistiti congiuntamente in controversie di natura familiare può essere superato, e l’avvocato è liberato dal vincolo deontologico, laddove vi sia l’espressa autorizzazione del precedente assistito ad assumere il mandato a favore dell’altra parte, fermo restando comunque l’obbligo di osservare il divieto di cui al terzo comma dell’art. 68.

E’ stato chiesto parere in merito alla possibilità per l’avvocato di assistere uno dei coniugi … [leggi]

 
Avvocato: l’incarico a favore di ente pubblico, ex controparte

Viene chiesto a questo Consiglio un chiarimento in merito ad un precedente parere che era … [leggi]

 
Avvocato: compatibilità tra l’iscrizione all’albo e l’acquisizione del ruolo di legale rappresentante di società semplice che esercita esclusivamente attività agricola

Viene chiesto a questo Consiglio se sussiste o meno una causa di incompatibilità tra l’iscrizione … [leggi]

 
Avvocato: la comunicazione e-mail con la quale un avvocato assicura l’adempimento della società propria cliente è producibile in giudizio rientrando nella ipotesi prevista dall’art. 48, comma 2, lett. b), del c.d.f.

È stato chiesto parere riguardo alla producibilità in giudizio di una e-mail ricevuta in data … [leggi]

 
Avvocato: viola l’art. 24 c.d.f. la condotta dell’avvocato che non garantisca la propria terzietà ed indipendenza, anche se l’esistenza di un conflitto di interessi sia solo apparente o potenziale, nello svolgimento della propria attività professionale, in particolare se in astratto possono essere presunti condizionamenti dovuti a rapporti di tipo personale

È stato richiesto parere riguardo alla insorgenza di un possibile conflitto di interessi per l’avvocato … [leggi]

 
Avvocato: il divieto di mettersi in contatto diretto con la controparte che sappia essere assistita da altro collega di cui all’art. 41 c.d.f. incontra espressa eccezione laddove il terzo comma del medesimo articolo indica una serie di casi in cui l’avvocato può indirizzare corrispondenza direttamente alla controparte. Elenco, questo, che le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione non hanno ritenuto tassativo.

È stato chiesto un parere in merito alla sussistenza della violazione dell’art. 41 c.d.f. da … [leggi]

 
Avvocato: compatibilità tra l’iscrizione all’albo forense come avvocato e il ruolo di socio di società agricola semplice per la gestione di terreni familiari

Viene chiesto a questo Consiglio un parere in merito ad una eventuale incompatibilità professionale. Il … [leggi]

 
Avvocato: contemporanea iscrizione all’albo forense come avvocato e al registro tirocinanti nella professione di consulente in proprietà industriale come, giustappunto, tirocinante

Viene chiesto a questo Consiglio un parere in merito alla possibilità della contemporanea iscrizione all’albo … [leggi]