Archivio Pareri del Consiglio

 
Avvocato: l’apertura e la gestione di un sito internet a carattere scientifico, anche se in materie giuridiche, attiene alla sfera dell’attività privata dell’avvocato e costituisce materia disciplinata solo indirettamente dal codice deontologico forense (c.d.f.). Con riferimento ai contenuti del sito sarà necessario tenere presente quanto stabilito dall’art. 9, comma II, del codice deontologico forense (“c.d.f.”) con riferimento ai doveri dell’avvocato per l’attività che esula da quella professionale e dagli artt. 17 e 35 dello stesso c.d.f. qualora i contenuti del sito facessero in qualunque modo riferimento all’attività del professionista.

È stato chiesto un parere in merito alla possibilità per l’Avvocato di aprire un sito … [leggi]

 
Avvocato: l’avvocato di una parte ammessa al patrocinio a spese dello Stato, anche in caso di transazione, non deve percepire o accettare dalla parte assistita o da terzi (controparte) compensi senza che l’ammissione sia stata revocata o rinunziata.

È stato chiesto parere riguardo ai rilievi deontologici connessi all’abbandono di una causa con una … [leggi]

 
Avvocato: il non essere in regola con gli obblighi formativi non impedisce la reiscrizione all’albo, ma costituisce illecito disciplinare

E’ stato chiesto a questo Consiglio se la mancanza di 2 crediti formativi relativamente al … [leggi]

 
Avvocato: il difensore di una parte ammessa al gratuito patrocinio nel giudizio di Cassazione, omessa l’introduzione del giudizio di rinvio, non può chiedere al cliente il pagamento dei propri compensi.

È stato chiesto parere riguardo alla possibilità, per l’avvocato difensore di una parte ammessa al … [leggi]

 
Avvocato: l’avvocato deve restituire al cliente tutta la documentazione del fascicolo di primo grado, fatta eccezione la corrispondenza riservata fra colleghi; non rileva la circostanza che il fascicolo di parte sia telematico e che il nuovo difensore possa chiederne la visibilità.

È stato chiesto parere riguardo al dovere dell’avvocato di restituzione del fascicolo di parte informatico … [leggi]

 
Avvocato: ai fini della legittima assunzione di un incarico contro una parte già assistita, oltre all’oggettiva decorrenza del biennio dalla cessazione del rapporto professionale, occorre inoltre che l’oggetto del nuovo incarico sia estraneo a quello in precedenza espletato, con divieto in ogni caso per l’avvocato di utilizzare notizie in ragione del rapporto esaurito, aspetti questi ultimi che non incontrano alcun limite temporale.

È stato chiesto un parere in merito alla possibilità di accettare un incarico per un … [leggi]

 
Avvocato: la consegna della copia di atti di causa alla parte assistita

E’ stato chiesto a questo Consiglio se l’avvocato può consegnare alla parte assistita, che gliene … [leggi]

 
Avvocato: la pattuizione del compenso in ‘linea di massima’ ed in forma orale e la relativa richiesta di tassazione della notula sulla base del DM 55/24, così come modificato dal DM 37/18

E’ stato chiesto a questo Consiglio di esprimere un parere in merito al seguente quesito … [leggi]

 
Avvocato: il dovere di difesa del proprio assistito ha carattere primario ed assoluto, tuttavia l’avvocato, in osservanza dei doveri di correttezza e colleganza, non deve commettere illeciti ma deve rispettare le normative che disciplinano le singole attività professionali. In sede stragiudiziale, l’avvocato non è tenuto ad esibire al collega di controparte la documentazione riservata ricevuta dal cliente per l’espletamento del mandato, questi potrà richiedere la documentazione non riservata nei modi e nei tempi disciplinati dalla legge.

È stato chiesto parere in merito alla esistenza di un dovere deontologico in base al … [leggi]

 
Avvocato: producibilità in giudizio di corrispondenza scambiata tra avvocati.

Viene chiesto a questo Consiglio se sia deontologicamente consentito produrre in giudizio un fax inviato … [leggi]

 
Avvocato: la fase di mediazione, se obbligatoria, secondo la giurisprudenza del Tribunale di Firenze, pur in assenza di una specifica disposizione nel D.P.R. n. 115/02, è coperta dal beneficio del patrocinio a spese dello Stato ed il compenso sarà liquidato, se sarà raggiunta una conciliazione, presentando ricorso al Presidente del Tribunale. L’avvocato ha il dovere deontologico del segreto professionale e non è tenuto a fornire a terzi informazioni relative a procedimenti penali pendenti, in difetto potrebbe vedersi contestato il reato di patrocinio infedele ex art. 380 c.p..

È stato richiesto parere riguardo all’estensione del beneficio del patrocinio a spese dello Stato nella … [leggi]

 
Avvocato: incompatibilità tra iscrizione all’albo degli avvocati ed instaurazione di un rapporto di lavoro avente ad oggetto la consulenza e l’assistenza legale stragiudiziale.

E’ stato chiesto a questo Consiglio un parere in merito alla sussistenza o meno di … [leggi]

 
Avvocato: è fatto divieto al legale di produrre corrispondenza intercorsa tra colleghi, qualora la stessa sia qualificata come riservata, nonché contenga proposte transattive. È infatti producibile in detta sede solo ed esclusivamente quella corrispondenza scambiata tra colleghi che sia idonea a concretare il contratto di transazione concluso secondo il meccanismo della proposta seguita dall’accettazione conforme.

È stato chiesto un parere in merito alla disciplina relativa alla produzione della corrispondenza scambiata … [leggi]

 
Avvocato: assistenza e difesa di un soggetto che intende promuovere un giudizio nei confronti di un Collega

Viene richiesto a questo COA un parere in merito al comportamento deontologicamente corretto da tenersi … [leggi]