Prescrizione dei contributi non versati alla Cassa Forense: la Corte di Cassazione si pronuncia sulla nuova disciplina dell’ordinamento professionale (Cass., Sez. Lav., 18 marzo 2013, n. 6729 )

File allegati:

Con la sentenza n. 6729 del 18 marzo 2013, la Suprema Corte di Cassazione, a fronte della deduzione formulata da Cassa Forense, secondo la quale l’art. 66 della legge 247/2012 opererebbe l’interpretazione autentica della norma richiamata, con efficacia pertanto anche in ordine alle situazioni precedenti e non ancora consolidate, ha rigettato l’eccezione rilevando che nell’art. 66 della legge 247/2012 non è reperibile alcun indice rivelatore dell’intenzione del legislatore di procedere ad una interpretazione autentica della disciplina del 1995, sicché la nuova normativa va applicata unicamente per il futuro nonché alle prescrizione non ancora maturate secondo il regime precedente.

a cura di Sara Fabbiani

I commenti sono chiusi.