Direttore Responsabile:

Susanna Della Felice

Coordinatore di Redazione:

Lapo Mariani

La produzione di documenti falsi in giudizio da parte del difensore non configura il reato di falso ideologico per induzione ex artt.48 e 479 c.p. poiché il giudice non attesta la veridicità del contenuto dei documenti ma ne valuta la rilevanza probatoria; diversa l’ipotesi in cui la falsità concerne la sussistenza di presupposti necessari per l’adozione della sentenza, presupposti senza i quali il provvedimento giurisdizionale non potrebbe essere adottato (Cass., Sez. V Pen., Sent., 22 giugno 2022, n. 24061)

P

giurisprudenza
29/07/2022

La difficoltà tecnica dell’ufficio che riceve il deposito telematico di un atto non può essere addossata a colui che tale firma ha apposto, non rientrando detto caso in quei requisiti tecnici espressamente previsti dal DL 137/2020 previsti per assicurare la valenza processuale dell’atto informatico di parte trasmesso tramite PEC, il cui difetto ovvero irregolarità determina l’inesistenza giuridica dell’atto stesso (Cass., Sez. I Pen., 12 novembre 2021, n. 41098)

P

giurisprudenza
30/12/2021